Collezione Entomologica

Dipartimento di Agraria

Uno strumento essenziale di lavoro, che comprende circa 60.000 esemplari di lepidotteri, coleotteri, imenotteri, insetti di grotta e tropicali.

La Collezione entomologica dell’Università di Sassari è natacon la nascita della Facoltà di Agraria nel 1946-50, e si è sviluppata intorno ad un nucleo di materiale proveniente dall’Università di Bologna (sede da cui proveniva il primo direttore Prof. Antonio Servadei), poi arricchito sino ad arrivare ad ospitare circa 60.000 esemplari.

Le collezioni erano prevalentemente legate in origine alle ricerche della Facoltà di Agraria, in particolare allo studio delle specie nocive all’agricoltura. Tra gli entomologi che hanno operato a Sassari bisogna ricordare Minos Martelli, Giorgio Fiori, Romolo Prota, Antonello Crovetti. Nella raccolta sono presenti vaste sezioni riguardanti i lepidotteri (la parte più cospicua della collezione), i coleotteri, gli imenotteri, gli insetti di grotta e quelli nordafricani.

Per gli entomologi la collezione è uno strumento essenziale di lavoro. Essa è indispensabile per una corretta identificazione delle specie (il numero degli insetti è enorme e costituisce almeno i tre quarti di tutte le specie animali), oltre a rappresentare un formidabile database sulla biodiversità di una regione e sui suoi cambiamenti nel tempo.

La preparazione e la conservazione dei materiali entomologici richiedono tempo ed esperienza. Negli ultimi anni, pur rimanendo valida quella tradizionale, la “struttura” delle collezioni entomologiche sta subendo rapide trasformazioni grazie allo sviluppo delle immagini digitali ed alle tecnologie biomolecolari.

Dipartimento di Agraria

Via E. de Nicola, 1
07100 Sassari

Direttore:
prof. Antonio Luigi Pazzona


Responsabili per la Collezione:
dott. Tiziana Nuvoli
prof. Roberto Pantaleoni

Benvenuti alla collezione!